Piaggio ci ridarà il Px?

Da qualche giorno su moto.it è apparsa la notizia secondo la quale la Piaggio tornerà a produrre la Vespa Px.

L’articolo potete trovarlo a quest’ indirizzo: Piaggio torna a produrre vespa px e merita senza alcun dubbio di essere letto ed essere commentato dal mio punto di vista di appassionato Vespista.
Già mentre leggevo il titolo avevo quasi le lacrime agli occhi per la gioia…
ritorna il Px… wow…. ho pensato… alla fine ce l’abbiamo fatta. La voce di tutti i forum vespistici è stata ascoltata, l’impegno di tutti i Vespa Club italiani a mantenere vivo un mito, sta per essere ricompensato.

Il tamtam della notizia sta girando su internet velocissimo, tante parole, tante supposizioni, tanti sogni…..

Aaah (sospiro)… il Px… a mio modesto parere il Px, proprio come la Star Deluxe, è la Vespa (aldilà del nome commerciale/marchio) che riesce a valorizzare al meglio lo spirito avventuriero e viaggiatore del Vespista; affidabilità assoluta, facili interventi di riparazione (anche a bordo strada), essenzialità meccanica, una fitta distribuzione di ricambi e una variegata quantità di componenti per il tuning (di estetica e di motore), fanno di questi scooter i migliori “compagni” di viaggio. Sia esso un viaggio quotidiano per lavoro o  un lungo viaggio di piacere… la Vespa ti ci accompagna sempre! E sempre ti riporta a casa!

 

Citazione:

 

 

Si fanno sempre più insistenti le voci di un ritorno di Piaggio alla produzione della Vespa PX, per contrastare il fenomeno LML

Ai dirigenti Piaggio non devono essere piaciuti molto i numeri che in questi anni ha fatto registrare l’indiana LML grazie alla produzione della sosia della Vespa PX e cioè la LML Star. LML infatti, sfruttando la sempre redditizia moda del “Vintage”, ha venduto in Italia da gennaio a giugno del 2010 2.454 Star (125 e 150) contro le 5.073 Vespa, con i modelli LX, S e GTS (125 e 150).

 

In verità poco mi importa di seguire “i numeri”, le strategie di marketing e le vendite che ciascuna casa vanta. Dico, poco mi importa, perchè in realtà l’argomento mi interessa fino ad un certo punto, quel che conta è avere sempre la possibilità di guidare una Vespa. Devo tuttavia riconoscere che l’idea di pensionare la Vespa Px da parte della Piaggio, fu proprio pessima. Lasciare così vuota una fascia di mercato nella quale c’era (e c’è ancora) così tanta richiesta significa fare autogol. La Px è un prodotto che si pubblicizza da solo e così altrettanto si vende.  Il mio plauso a quelli della Lml Italia quindi, che con opportunismo e scaltrezza hanno riportato in Italia un pezzo di storia italiana volutamente fatto morire proprio da chi l’ha fatto nascere.

E ora lasciamoci andare ai sogni e alla fantasia….. Moto.it scrive che la nuova Px potrebbe essere presentata il prossimo Ottobre 2010.

Cosa dovremmo aspettarci? Quali scenari potrebbero aprirsi?

Il fervore è tanto e la trepidante attesa lascia spazio alle più svariate fantasie. Leggendo qua e là sui diversi forum, alcune discussioni appaiono davvero sensate, alcune preoccupanti, altre rassicuranti….. Una vera confusione.

Provo ad ipotizzare alcuni possibili scenari…..

Se la Piaggio rifacesse la nuova Px. Come potrebbe essere?

1) Uguale a quella di prima?

2) Una versione moderna (stile gts) con tanta componentistica elettronica e idraulica ma con cambio manuale?

3) Un altro frullatore?

mmm…… analizziamoli (per la serie me la canto e me la suono).

Se fosse un frullat…ehm uno scooter automatico, vorrebbe dire che la Piaggio non ha mai ascoltato la nostra voce e soprattutto si farebbe il 2 a 0 con secondo autogol. Magari sarà anche uno scooter eccellente ma per cortesia che venga discostato dal nome Vespa.

Se fosse una versione moderna (stile gts) con tanta componentistica elettronica e idraulica ma con cambio manuale…. mmm… è già più interessante dello scooter automatico ma perderebbe una delle caratteristiche fondamentali della Vespa: l’essenzialità! Certo si avrebbe il piacere di una guida con le marce, la frizione ringrazierà per questo … ma…. un Vespista (che in genere parte armato di chiavi dalla 7 alla 22) se la sentirebbe di affidare la sua vita quotidiana o un lungo viaggio a delle componenti elettroniche o idrauliche verso le quali non può metterci mano in caso di avaria? Significherebbe restare a piedi e dare il via alla solita ruotine (per quelli che guidano gli scooteroni) di carroattrezzi, meccanico, fattura. Naaa… pessima scelta. Inoltre avere componenti troppo “complicate” comporta inevitabilmente a dover ricorrere ai tagliandi e manutenzioni (ordinarie e straordinarie) presso i Piaggio Center, che ben sappiamo quanto siano cari ( e non perchè gli vogliamo bene).

Nota: ancora sto piangendo i 250 euro spesi due anni fa per aver portato la Vespa alla Piaggio per la sostituzione di statore e centralina, una settimana di fermo. Grrrrrr . Se penso che oggi quei pezzi li compri con meno di 50 euro e riesco a fare quel lavoro da solo in un’oretta scarsa non ci dormo la notte.

 

Se fosse la cara vecchia Px? Certamente non avrebbe pesanti critiche ma credo che tutto sommato la Piaggio riacquisterebbe quella stima e fiducia dei tempi che furono. Ci ritroveremmo così ad avere due Vespe in Italia: la StarDeluxe e la Px. Ognuna con i propri punti forza, ognuna con le proprie pecche. Quali secondo me? Iniziamo con l’affare più immediato: il prezzo! Le ultime serie di Px vendute in Italia avevano un prezzo che (se non ricordo male) oscillava attorno ai 4000 euro, per cui se Piaggio rifacesse la Px certamente non potrebbe venderle ad un prezzo nettamente inferiore, altrimenti chi nel 2006 ha acquistato le ultime Px avrebbe tutte le ragioni per tirargliele in vetrina. D’altro canto però il prezzo del Px non dovrà neanche superare i circa 2800 euro delle Lml Star Deluxe, altrimenti la scelta diventa ovvia. Quindi, a priori, dire che un punto di forza saldo delle Lml è certamente il prezzo.

C’è però da considerare un altro aspetto importantissimo, per chi, a differenza mia, ricorre ai meccanici o semplicemente ( e giustamente) deve fare un tagliando: la capillarità della rete assistenziale. Qui, a mio modo di vedere, si apre una voragine. Piaggio vanta una rete assistenziale distribuita in maniera capillare sul territorio italiano, così come vanta un catalogo ricambi (caro anch’esso) decisamente fornito. Da quel che leggo invece, Lml ancora fatica sulla disponibilità dei ricambi e sui meccanici autorizzati che lavorino con professionalità. Un vero peccato, perchè l’impegno della giovane azienda di Caserta di commercializzare la Star è evidente. Quindi, aggiungerei che Piaggio sarebbe favorita se la scelta della Vespa fosse in virtù della rete assistenziale e dei ricambi.

 

E se questa nuova Px non fosse nessuna delle ipotesi che ho su menzionato? E se fossi completamente fuori rotta?

Se potessi “progettarla” io…. come la vorrei?

Io la vorrei così:

 

Continuerei il progetto “Vespa Cosa” cambiandone ovviamente il nome e l’estetica. Della Cosa manterrei alcune caratteristiche che ne fanno di essa un mezzo robusto e allo stesso tempo all’avanguardia: frenata integrale con la pompa idraulica (non è complicato da riparare fai-da-te), contagiri, vano sotto sella, sella spaziosa.

La vorrei simile alla Px, per forme e telaio robusto, marce al manubrio, ruota di scorta (senza di essa non vado da nessuna parte), avviamento elettrico e a pedivella…. e fin qui nulla di nuovo….tutte cose che già conosciamo.

Aggiungerei… ruote di dimensioni leggermente superiori di battistrada e perchè no anche di diametro ( sai che rapportatura!!!), aggiungerei al quadro strumenti una spia che indica se il livello di carburazione è fuori dalla norma, così come la temperatura di esercizio del gruppo termico ( sai quante grippate in meno), presa accendisigari di serie ( i tempi sono cambiati, oggi si fa largo uso di navigatori, cellulari e dispositivi che hanno bisogno di essere alimentati), frecce sotto batteria, luce fendinebbia separata dal regolatore di tensione (utilissima in caso di avaria al regolatore di tensione), gomme e cerchi tubeless, cilindrata generosa (direi 200 cc)………

Datemi una Vespa così e vi girerò il mondo!!!

 

 

 

E tu come vorresti che fosse la nuova Px?

Share this:
Share this page via Email Share this page via Stumble Upon Share this page via Digg this Share this page via Facebook Share this page via Twitter

24 pensieri su “Piaggio ci ridarà il Px?

  1. eccoli….ora gli prude?
    per anni si sn cimentati a produrre frullini che volgarmente chiamavano vespa, ora vedendo un piccolo successo si vogliono riprendere il loro merito.
    A pensarci prima?

  2. torniamo alla PX ultima (2007) tale e quale proponendo sempre 2 tempi ma euro 3 a 3000-3200 euro. confiderei in vendite alle stelle, con buona pace della “star” che è troppo scarsa al confronto

  3. io proporrei 2 varianti :
    1)px classic (com’era);
    2)px-c (px-cosa – come la propone alex).

    ciò consente ai nostalgici di avere quel che desiderano, ed agli appassionati Vespa in generale, di poter finalmente avere un mezzo nuovo, che riprenda SUL SERIO la morfologia delle vere Vespe (anch’esse sempre soggette a rinnovamenti stilistici, che difficilmente portavano a rotture col passato)

  4. AIUTOOOOO!!!!!!!!!!
    Stavo per andare a comprare una LML 150 4t, ma da quando ho letto che forse la Piaggio tornerà a produrre la PX, non so più cosa fare.
    Aspetto ottobre per capire se veramente piaggio produrra la PX?(magari un 4t) Oppure compro adesso una LML?
    Datemi un consiglio, SINCERO!

  5. non avere furia anche io stavo per comprere un lml 4t poi ho trovato una splendida px 150 cat dell’ott. 2006 e non ho potuto resistere

  6. io la penso come Alex, un PX classico 4 marce , magari un bel 4tempi 200 cc ma con un po di accessori di serie come contagiri,qualche spia , ecc. ecc.,tutto dipende dai progettisti se hanno la mente aperta .Spero veramente che Piaggio riprenda la vendita del PX, sarei il 1° cliente

  7. Io possiedo due vespe, ovvero una t5 pole position del 1985 e Una px 200 elestart del 1997 e devo dire che se la Piaggio rimetterà in produzione la nuova px, sarei il primo acquirente di sicuro,specie se farà la 200 che userei per i viaggi.

  8. Io dico che la Piaggo poteva pensarci prima di abbandonare la produzione Px,se dovessi scegliere opterei per la LML star 200 4t in uscita per ottobre magari solo per ripicca.
    la piaggio dovrebbe fare qualcosa di veramente speciale per poter fare concorrenza a quest’ultima, poi il punto forte della LML resta sempre il prezzo!

  9. Mi è dispiaciuto moltissimo quando la Piaggio ha cessato la produzione della vera Vespa, ho riflettuto parecchio ma non ho mai capito il perchè di questo suo gesto ( a mio parere troppo azzardato e troppo impulsivo ) Mi sono sentito davvero un pò abbandonato. E’ stato inevitabile il maggior impegno della LML a costruire nuovi e bei modelli ed è stato altrettanto inevitabile il successo dimostrato con le vendite. Non sarebbe giusto ritornare sul mercato da parte di Piaggio così liberamente, come minimo per farsi perdonare dovrebbe farci un bel pò di sconto per comperare il famoso ormai nuovo PX…..ma non ci scommetterei molto sono sicuro che farà essattamente l’opposto. Per ora godiamoci la nuova (e bella) LML !!!!! Poi si vedrà…

  10. Io dico che la Piaggo poteva pensarci prima di abbandonare la produzione Px,se dovessi scegliere opterei per la LML star 200 4t in uscita per ottobre magari solo per ripicca.la piaggio dovrebbe fare qualcosa di veramente speciale per poter fare concorrenza a quest’ultima, poi il punto forte della LML resta sempre il prezzo!  (Quote)

    Ho appena acquistato una splendida LML 150 4T e posso dire che la qualita’ non e’ male ma cio che e’ vincente e’ il prezzo. Se la Piaggio vuole riprendere la prodzione del mitico Px o si adegua al prezzo competitivo della LML oppure lasci perdere! inoltre ho controllato il motore 4 T ed e’ stupendo veramente ed il bello e’ che e’ a carburatore!! e quattro marce come deve essere per veri vespisti. Sicuramente la qualita’ della LML puo’ migliorare ma dallo scorso anno si vedono cambiamenti. Una pecca riscontrata e’ la povera piastrina saldata con numero telaio dentro il potaoggetti che non rispetta le normative europee. Comunque ‘e bella….guardate la mia

  11. la mia nuova px o vespa che sia deve inanzitutto mantenere il progetto originale del suo creatore il grande ingegnere areonautico corradino d ascanio perchè il proggetto che lui fece 60 anni fà circa è vincente ancora oggicontro i colossi delle motociclette e lo sara sempre quindi lml o piaggio bajai che sia dovrebbero per rispetto dare il nome ad una vespa, px o star che sia del suo creatore tipo px d ascanio ecc ecc mi sembra dovuto..che ne pensate?

  12. Queste sono le scelte dei nostri managers, hanno fatto fallire tutto, prendono un sacco di soldi e l’unica cosa che sanno fare bene è prendersela con i lavoratori, che solo gli unici che lavorano!

  13. Hai proprio ragione, leggi cosa dicono dell’ALITALIA penso Che a questi PRESIDENTI
    interessi solo fare un mucchio di soldi anche con la connivenza dei Politici.

  14. Si è proprio cosi la px 175 di cilindrata rafreddata a liquido o ad aria sta girando per pondera pisa da un po di giorni con i collaudatori l’unica cosa che ho visto 175 il resto sembra uguale

  15. ho acquistato a metà ottobre una LML 150 4 T. E DOPO 1700 KM. GIRA BENISSIMO! HO AVUTO 4 VESPE NEL CORSO DEGLI ANNI, MA NON LE RIMPIANGO AFFATTO! ..ED ORA LA PIAGGIO SI SVEGLIA! VEDREMO!

  16. Speriamo che tra le altre, magari per iniziare visto che han già tutto in casa facciano subito un bel 200 2 tempi col vecchio motore cosi me la compro subito e non ci faccio nenache il rodaggio.. lo apro subito e lo trasformo con il vs aiuto in un bolide…

  17. Ragazzi ho appena aperto la pagina della Star Corsa…Semplicemente Spettacolare!!!!

    Mamma Piaggio Stai Attenta…..Molto attenta perchè questa LML non Scherza!!
    ma faranno il 200 2 t della star o solo 4T??

  18. Pingback: Michele

  19. Troppo tardi signori Piaggio. Basta aprire il sito LML e vedere che chi deve rincorrere oggi è prorpio Piaggio. Il 200 cc 4T a iniezione, la Star-Polini da competizione (con annunciato trofeo), 100 allestimenti e colori. Allo stand Piaggio dell’EICMA ci sono 2 PX (125 e 150) uguali a come li avevamo lasciati con in + una sella orrenda. NO grazie, (sebbene possessore di PX 150 MY ’07)…

  20. Sono stato ieri al Motodays di Roma… lo stand della LML era grande quanto quello Piaggio, solo che in quest’ultimo c’erano parecchie versioni della Star e nel primo un Px buttato li… da questo capisco che ancora la Piaggio, se vuole confrontarsi su questo fronte, non sta prendendo sul serio la sfida.. dal canto mio appena si creeranno le condizioni mi prenderò una LML 200i col colore opaco e magari ci cambio i loghi 😉

  21. Pingback: Vespa Club contro la Vespa Serie GT? Ecco la prova! | Vespa GT Club Italia

  22. Pingback: Vespa Club contro la Vespa Serie GT? Ecco la prova!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *