Limoncello in tre ore


E’ già la seconda volta che seguo questo procedimento rapido per produrmi in casa il limoncello, motivato dal successo ottenuto con la precedente produzione, ho così deciso di rifarlo ma questa volta voglio condividere con voi la ricetta.
Ricordate poi di invitarmi ad assaggiarlo! 🙂

Cosa ci occorre:
Alcool puro 95° (con un litro di alcool otterremo circa 2,5 litri di limoncello), limoni con la buccia liscia, acqua, 1 kg di zucchero, una bilancia da cucina, qualche vasetto di vetro, pelapatate, termometro da cucina come questo:

Con il pelapatate sbucciamo i limoni facendo attenzione a non predendere anche la parte bianca, a noi occorre solo la buccia gialla. Ci occorreranno 300 gr di bucce di limone.

Mettiamo le bucce di limone nei vasetti di vetro e riempiamo i vasetti con l’alcool.

In una pentola portiamo l’acqua alla temperatura ESATTA di 50° misurata col termometro

Spegniamo quindi il fuoco e mettiamo a bagnomaria i vasetti con l’alcool e le bucce. Mettiamo su il coperchio e lasciamoli “scaricare” per 2 ore. A quella temperatura l’alcool accelera l’intero processo di estrazione dalle bucce di tutte le sostanze utili alla produzione del limoncello.

Con un’altra pentola prepariamo lo sciroppo che in seguito uniremo all’alcool.
A me il limoncello piace nè eccessivamente alcoolico, nè troppo dolce, quindi questo è il momento di giocare con le giuste miscele per conferigli le caratteristiche alcoolico-zuccherine che vogliamo dargli.
Ho messo 1kg di zucchero e 1.2 litri di acqua in una pentola.

A fuoco medio e mescolando di tanto in tanto, portiamo la miscela di acqua e zucchero in ebollizione e lasciamola bollire per tre minuti. Quindi spegniamo il fuoco e lasciamo raffreddare lo sciroppo.
Man mano che si raffredderà aumenterà anche la sua “consistenza” diventando più denso.

Trascorse le due ore da quando abbiamo lasciato i vasetti in ammollo è arrivato il momento di unire l’alcool allo sciroppo (ormai raffreddato).

Prendiamo i vasetti e diamogli una bella agitata, tanto per essere sicuri che se c’è qualche altra cosa che le bucce devono cacciare, uscirà!
Ecco come si presentano le bucce di limone:

In un contenitore di adeguata capacità ( 3 litri si va sul sicuro) uniamo alcool e sciroppo e mescoliamo un po’.

E’ arrivato il momento di imbottigliare!
Con la stessa cautela con cui portereste le fedine all’altare per il matrimonio di Ronda Rousey, versate il limoncello nelle bottiglie.
Mettete in freezer e servite ghiacciato.

Buon limoncello a tutti
e ricordate… guidate poco che dovete bere!

Share this:
Share this page via Email Share this page via Stumble Upon Share this page via Digg this Share this page via Facebook Share this page via Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *